San GiovanniToday

Il nuovo "Alberone" scatena l'ilarità del web: "Il mio Arbre Magique è più grande"

Il giovane leccio, piantato senza troppo clamore, fa già discutere. Matronola (FI): "E' un alberello, ora dovremo cambiare il nome alla piazza". Replica Morgia (PD):"Lunedì andiamo a verificare in Dipartimento"

L'arrivo del nuovo leccio, il terzo nel giro di un anno, divide gli umori. C'è qualcuno, tra i residenti, che sostiene sia il caso di aspettare che cresca. La maggior parte però, si è scatenata con una serie di osservazioni, spesso dissacranti. Già perchè questa quercia, è decisamente più piccola di tutte quelle che l'avevano preceduta.

I COMMENTI SUL WEB - "L'Arbre Magique che ho in macchina è più grande" fa notare un residente sulla pagina facebook de L'Alberone. "E questo cos'è, un bonsai?" gli fa eco un altro utente. In poche ore, sono centinaia  i commenti postati sotto la prima immagine apparsa  sul gruppo  "Sei dell'Alberone se." La sproporzione è evidente: sono quasi tutti increduli. Ed al solito c'è chi lancia la proposta di acquistarne un altro, raccogliendo fondi nel quartiere.

UN ARRIVO IN SORDINA - "Adesso saremo costretti a cambiare il nome alla piazza – scherza il Capogruppo di Forza Italia Umberto Matronola – da piazza dell'Alberone a piazza dell'Alberello. Questo infatti, è l'ultimo regalo del Sindaco Marino a questa città. A proposito, ma non c'è andato nessuno alla sua inaugurazione questa volta?" chiosa il Consigliere, alludendo alla cerimonia che vide partecipare la Giunta Capitolina alla piantumazione del precedente leccio. In quell'occaione l'entusiasmo fu tale che qualcuno cominciò anche a pensare di cambiare il nome alla fermata della metro. Da Ponte Lungo ad Alberone. Chissà cosa suggerirebbe di fare adesso.

LA GARANZIA - "Non ho ancora avuto modo di verificare personalmente le dimensioni del nuovo leccio – ci confida il Vicepresidente del Municipio VII Francesco Morgia – lunedì mi rechero al Dipartimento ambiente, per acquisire gli elementi del caso: vogliamo sapere per quali ragioni il nuovo impianto, come dicono i residenti,è inferiore al precedente". Il leccio piantato lo scorso anno, in effetti, era stato acquistato con una garanzia di due anni. La sua sostituzione quindi, oltre a non dover comportare oneri per l'amministrazione, lasciava supporre anche l'arrivo di un albero di pari livello. Cosa che ovviamente non è avvenuta. Adesso, bisognerà comprenderne anche il motivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

Torna su
RomaToday è in caricamento