San GiovanniToday

Appio Latino, chiuse via Suso e via Etruria: "Sono a rischio voragine"

Due strade, a poche ore di distanza, sono state chiuse per il timore che si creassero delle voragini. Assessore Vivace (M5s): "C'erano degli avvallamenti sospetti. Già verificato che sono guasti alla rete idrica"

Via Suso chiusa al traffico

Due strade chiuse al traffico. L'Appio Latino conferma il suo triste primato. E' il quartiere, nella Capitale, più frequentamente bersagliato dall'apertura di voragini. Questa volta l'amministrazione è riuscita ad intervenire ancor prima che si verificassero dei crolli.

La prima voragine: via Susa

"Nella mattinata di venerdì 5 maggio – racconta Salvatore Vivace, assessore municipale ai lavori pubblici – abbiamo attivato il protocollo voragini in via Susa". Sul posto sono intervenute squadre della Polizia Locale, dei Vigili del Fuoco, i tecnici del Municipio ed i volontari della Protezione civile. "Eravamo stati allertati dai cittadini relativamente alla presenza  di un avvallamento sospetto. Ed in effetti, temendo un improvviso cedimento, la strada è stata interdetta al pubblico, all'altezza di via Domodossola". Poi è accaduto qualcosa di molto singolare. 

L'altro intervento in via Etruria

"Poche ore più tardi è arrivata un'altra segnalazione, in via Etruria. Eravamo tutti sul posto e quindi non è stato difficile spostarsi di poche centinaia di metri, per andare a vedere cosa stesse accadendo" racconta l'assessore. Incredibilmente anche lì, sul manto stradale, si erano formati dei dossi. "In entrambe i casi Acea ha rilevato la causa: una perdita della rete idrica, ben diversa da quella fognaria". L'individuazione del problema, non basta però a risolverlo.

Cavità ed il rischio sgrottamenti

"Bisogna ancora capire dove si sia verificata la perdita e, come importante soprattutto in un quartiere ricco di cavità come l'Appio Latino, bisogna comprendere anche dove sia andata a finire la terra che era intorno. Perchè se in zona c'è una cavità e l'acqua la intercetta, poi si crea uno sgrottamento". Ed a quel punto, senza capire il punto esatto, si rischia d'impiegare un sacco di tempo prima di riuscire a riempirla con il cemento betonabile. 

Prossime mosse

Ora le due strade, chiuse al traffico, dovranno essere perforate. "Cercheremo di limitare gli inevitabili disagi" annuncia Salvatore Vivace. Per definire un cronoprogramma, è però che sia prima necessario individuare il punto esatto dei due guasti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento