San GiovanniToday

Cantiere Metro C: arriva in Campidoglio il progetto "salva platani"

L'Associazione Ipponio Verde ha presentato all'Assessorato alla mobilità, la planimetria per un cantiere logistico alternativo a quello previsto a Piazzale Metronio. Se accettato, garantirebbe la sopravvivenza dei platani monumentali

Immagine di repertorio

Dopo la sistemazione della rotatoria di piazzale Metronio, c'è un altro tema che tiene col fiato sospeso i residenti delle Mura Latine. In zona è previsto infatti un cantiere logistico, dove sistemare i mezzi necessari per i lavori sulla Metro C. Ma la scelta dell'area è considerata pericolosa per la salute dei cittadini e per la sopravvivenza dei platani.

L'INCONTRO CON ROMA CAPITALE - Da tempo l'Associazione Ipponio Verde, sta cercando di proteggere i poderosi alberi lì presenti. Questa volta, lo ha fatto incontrando il caposegretaria dell'Assessore ai Trasporti ed alla Mobilità Stefano Esposito. Al dirigente capitolino è stata presentata "una planimetria alternativa", a quella che Metro C ha progettato d'installare. E questo perchè l'Associazione, come ci fa sapere Daniele Alegiani Sagnotti, ritiene il cantiere "potenzialmente pericoloso per la salute e per la salvaguardia dei palazzi limitrofi, devastante per l'area verde e i suoi alberi monumentali e protetti, nonché, in generale, mal progettato in relazione alle effettive necessità".

IL PROGETTO ALTERNATIVO - Nel ringraziare l'Assessorato "per l’attenzione ai problemi dei cittadini con cui esercita il suo ruolo istituzionale" i referenti dell'Associazione fanno una considerazione. "Ridurre le dimensioni del cantiere, non provoca ritardi nella realizzazione della nuova linea metropolitana". A tal riguardo l'Associazione Ipponio Verde ha ricordato che un'analogo richiesta era stata oggetto di una Risoluzione approvata all'unanimità dal Consiglio del Municipio VII. "In linea con le indicazioni contenute nella Risoluzione, Ipponio Verde ha predisposto una planimetria alternativa del cantiere che ne riduce le dimensioni senza limitarne l’operatività e l’ha consegnata al rappresentante dell’Assessore insieme alle firme degli oltre 1.500 cittadini che la sostengono e che chiedono un intervento di tutela". Stando a quanto ci fa sapere l'Associazione, il neo Assessore "si è impegnato a verificare con Roma Metropolitane e Metro C lo stato di aggiornamento della progettazione del cantiere, la sua congruità e la possibilità di modificarne il perimetro". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento