San GiovanniToday

Spazio ai giovani: nei locali inutilizzati di villa Lazzaroni nasce lo Spazio Incontro Scholè

L'innovativa sinergia messa in campo tra municipio, scuole e Asl Rm2

Cultura, formazione ed integrazione. A Villa Lazzaroni è nato un centro  che sviluppa la sua azione lungo tre assi. La cultura, la formazione professionale e l'assistenza psicologica  rivolta ai giovani più fragili. Il progetto "Spazio Incontro Scholè" è figlio di una sinergia attivata dal Municipio VII dalla Asl Rm2 e dalle scuole del territorio. La collaborazione nata da queste tre istituzioni, è messa a disposizione del percorso di crescita degli adolescenti che abitano nel VII Municipio.

Nei locali di Villa Lazzaroni

Lo spazio incontro, presentato nel corso di una conferenza stampa in municipio dalla presidente Monica Lozzi e dall'assessora alle politiche sociali Veronica Mammì, si rivolge ai giovani di età compreas tra i 12 ed i 18 anni. "E' un progetto d'integrazione socio sanitaria che si rivolge ad i giovani, una delle categorie che solitamente viene abbandonata a se stessa". Per questo sono stati ristrutturati dei locali di Villa Lazzaroni, uffici pubblici solo parzialmente utilizzati rimessi a nuovo con fondi municipali. Da lì ha preso forma questo progetto che, nel panorama cittadino, offre servizi innovativi. Realizzati grazie alla  285/97, la legge che destina risorse per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

I servizi offerti ai giovani

Sono tante le attività previste all'interno dello Spazio Incontro Scholè. Nei locali di Villa Lazzaroni trova infatti spazio un caffè incontro e spazio letterario, ovvero una biblioteca informale più fruibile anche come orari di apertura.  Sono previsti inioltre corsi di graffiti, e laboratori di teatro, realizzati da maestri affiancati da studenti di scuole superiore. A questi ultimi sono poi rivolti gli interventi formativi, i laboratori di supporto allo studio, ed anche iniziative che s'inscrivono dell'alveo previsto dall' “Alternanza scuola lavoro”.

L'innovativa sinergia socio-sanitaria

Non ultimo, i locali di Villa Lazzaroni ospitano anche uno spazio di ascolto permanente. E' destinato a situazioni di bisogno e fragilità, viene coordinato da uno psicologo ed è rivolto ad intercettare gli esordi di piscopatologie.  Al suo interno vengono affrontate questioni che vanno dal consumo di alcol tabacco al bullismo: dal gioco d'azzardo all'identità di genere.  "Abbiamo unito la parte della salute mentale con le dipendenza, ma ancora di più – ha dichiarato in conferenza stampa Massimo Cozza, dirigente Asl Rm2  – abbiamo unito la parte sanitaria con quella sociale.E così facendo siamo riusciti a creare un mix che potrebbe rappresentare un punto importante per gli adolescenti in questo municipio". Lo Spazio Incontro Scholè è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento