San GiovanniToday

Appio: tornei di poker non autorizzati, denunciate 13 persone

La scoperta durante una serie di controlli messi in atto da polizia e IX gruppo dei vigili urbani. Denunciate 13 persone, tra cui il presidente del circolo. Premio del torneo buoni benzina

Tredici persone denunciate, tra cui il presidente di un circolo privato dell'Appio Tuscolano. E' questo il bilancio di una serie di controlli portati a termini dagli agenti della polizia di Stato e dal IX gruppo dei vigili urbani che all'interno del circolo hanno riscontrato violazioni relative alla normativa vigente che vieta l’espletamento delle manifestazioni di poker sportivo. All'interno della struttura infatti i denunciati sono stati trovati intenti a partecipare ad un torneo di Texas Hold'em senza le necessarie autorizzazioni.

Una volta all'interno del circolo, gli Agenti hano notato l'allontanamento frettoloso di una donna e l'hanno seguita in una stanza dove hanno trovato tre tavoli da poker intorno ai quali erano sedute varie persone sorprese a giocare. Uno dei presenti, ha riferito di essere un frequentatore abituale del circolo e di partecipare regolarmente a tornei di Poker, versando una quota di iscrizione pari a 15 euro prima di ogni torneo e che per questa occasione la posta in palio erano dei buoni di benzina.
   
Sulla porta di ingresso della sala in questione, sono stati trovati cartelli sui quali era  pubblicizzata l’organizzazione di tornei settimanali di Poker.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento