San GiovanniToday

Villa Fiorelli, si è aperta un'altra voragine: transenne in via Enna

Dalle prime ispezioni la voragine di via Enna non è causata da perdite idriche o fognarie. Ass. Vivace (M5s): "I lavori saranno fatti dal Municipio senza chiudere la strada"

Sono più di trenta le voragini che si sono aperte, negli ultimi tre anni, nel Municipio VII. La maggior parte si trovano nel quadrante che, prima dell'unificazione degli enti di prossimità, era amministato dall'ex Municipio IX. Villa Fiorelli, Appio Latino e San Giovanni sono sicuramente i quartieri più colpiti dal fenomeno.

La nuova voragine

Dal tardo pomeriggio di martedì 9 luglio, Villa Fiorelli può aggiungere una nuova voragine alla già ricca collezione. Si presenta come un foro di circa 30 centimetri di diametro e si trova all'inizio della strada,  un centinaio di metri dopo piazza Ragusa. L'area è stata transennata e, per ora, la sua presenza non crea problemi alla viabilità.

Escluse responsabilità di Acea

"Sono già state effettuate le indagini preliminari da Acea idrica e Acea iogne. Quest'ultima – racconta Salvatore Vivace, assessore ai Lavori Pubblici del Municipio VII – ha fatto una video ispezione con un robot che ha avuto esito negativo ". La buca non è quindi stata causata da perdite  legate alle condotte idriche nè a quelle fognarie.

L'intervento e la viabilità

"Nel pomeriggio di oggi (mercoledì 10 luglio ndr) interverranno le nostre ditte di manutenzione per eseguire nuove ispezioni. Sarà quindi il Municipio – avverte l'assessore – a sistemare quella voragine". Nello specifico, l'intervento prevede un'operazione di battitura che sarà utile per capire se ci sono cavità intorno" chiarisce Vivace. In caso negativo la voragine sarà riempita "mantenendo aperta la viabilità" si premura di avvisare l'assessore municipale.

Il monitoraggio di via Enna e via Castrovillari

La buca di via Enna, si è formata in uno dei punti che destavano meno sospetti. La strada è infatti piena di ormaiature e ci sono alcuni tratti, a ridosso di piazza Ragusa, che presentano degli inquietanti avvallamenti. Il Municipio già ne è a conoscenza. "Stiamo monitorando quel punto insieme a via Castrovillari, difronte alla parrocchia". Anche lì, davanti l'ingresso di villa Fiorelli ma nel senso di marcia opposto, si è formato il classico "dorso di tartaruga". E' il primo campanello d'allarme perchè, l'acqua che penetra nell'asfalto sgretolato, rischia di generare l'insidioso fenomeno di cui il Municipio VII detiene il triste primato. Meglio monitorare quindi. Anche per evitare il ripetersi dei disagi che, nell'inverno del 2017-2018, ha vissuto il trafficato quadrante. 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento