San GiovanniToday

Voragini eterne: battuto il record di via Genzano. Dopo 3 anni chiusa la buca di via Nocera Umbra

La strada, parzialmente chiusa, verso la definitiva sistemazione

Ha battuto il record della voragine di  via Genzano, per molti considerato inarrivabile. La voragine in via Nocera Umbra è durata addirittura di più. Sono bastati appena tre anni e mezzo, per risolvere il problema. Quasi millecinquecento giorni per assistere al ritorno alla normalità. Un tempo infinito, soprattutto se paragonato alla rapida soluzione cui si è assistito nel caso della voragine di via Denina, angolo via Fortifiocca. E da quella si deve ripartire, per capire com'è stato affrontato il problema. Per comprendere com'è stato possibile polverizzare il record di via Genzano.

La prassi

"Quando siamo arrivati, abbiamo trovato un problema la cui competenza era stata gestita, come sempre avviene in questi casi,  dal Dipartimento – racconta l'assessore ai lavori pubblici Salvatore Vivace, riferendosi alla buca di via Nocera Umbra – l'area era stata chiusa e data in carico ad un'impresa privata". Questo avveniva nell'estate del 2014. Tanto tempo fa. Poi qualcosa è cambiato. "L'esperienza di Fortifiocca è stata utile – osserva Vicace – perchè in quel caso l'amministrazione Lozzi ha lavorato su un decentramento delle competenze, finalizzato ad una rapida soluzione del problema".

Il necessario decentramento

In sostanza, il Municipio è sceso in campo nella giungla degli uffici e della burocrazia dipartimentimentale. "Sin dall'inizio il Dipartimento SIMU  ha richiesto dei fondi al Municipio per finanziare le indagini geologiche. Fatte le quali – prosegue nel racconto l'assessore –  i tecnici dello stesso diparitimento hanno proproseguito nella progettazione dell'intervento". Il risultato è che "al municipio sono stati chiesti 150mila euro per risolvere il problema.  Una cifra imponente per le magre casse dell'ente di prossimità, che ha deciso quindi di fare da solo. Di conseguenza,  presa in carico l'area e decentrate le competenze "con fondi propri il municipio ha avviato i lavori su via Nocera Umbra".  Svolti in tre fasi.

Tre fasi di lavorazione

Prima si è provveduto, bonificare e mettere in sicurezza la voragine ed i sottoservizi. Poi gli operai si sono dedicati al suo riempimento con materiale betonabile e solo alla fine di quest'operazione è stato possibile riaprire la strada. "La seconda fase inizierà tra qualche giorno e vedrà la  sarà riasfaltatura di via Nocera Umbra nella parte superiore all'incrocio con il rifacimento della segnaletica orizzontale - spiega Vivacae -  La terza fase sarà easeguita tra alcuni mesi per permettere al lavoro fatto di avere un suo assetto strutturale, sarà quindi riasfaltato l'incrocio". Senza decentramento, oltre a questi tempi biblici, sarebbe stato necessario impiegare anche altri fondi. Più che una voragine, la buca apertasi in via Nocera Umbra somiglia ad un pozzo. Come quello di San Patrizio, è senza fine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento