San GiovanniToday

Caffarella: il M5S chiede un accesso agli atti sul fiume Almone

Il Consigliere Comunale Enrico Stefàno ha protocollato la richiesta all’Assessore Marino sullo stato di salute del fiume Almone. Stefàno: “Vediamo se sarà possibile avere i dati anche su Marino e Ciampino”

Lo premettiamo subito. Non ci sono ancora novità, purtroppo, sullo stato di salute del fiume Almone. Non che ce ne sia particolarmente bisogno, perchè basta recarsi alla Caffarella per farsi un'idea di persona delle condizioni in cui versa. Un paio di notizie da segnalare, comunque ci sono. La prima riguarda la bonifica degli argini, che sono stati ripuliti dai canneti e dai rifiuti che vi si tendevano ad accumulare. Tuttavia, almeno nella zona a ridosso della Torre Valca, le canne tagliate sono state accatastate e fino a sabato scorso, non sono state rimosse.

RICHIESTO UN ACCESSO AGLI ATTI - L’altra novità, risiede nella richiesta di accesso agli atti che il Consigliere capitolino Enrico Stefàno del M5S ha rivolto all’Assessore Estella Marino. “La richiesta l’ho inoltrata ad inizio settimana – ci informa il pentastellato – ovviamente ancora non ci hanno risposto. So tuttavia che quel fiume è particolarmente apprezzato dai romani, anche se io la Caffarella non la frequento moltissimo. Tuttavia, la nostra rete e l’organizzazione in tavoli tematici dei nostri attivisti, ci permette di essere capillari. Il loro contributo è essenziale – sottolinea Stefàno – ed in molti casi anche professionale, perchè abbiamo a che fare con biologi o architetti, per citare solo degli esempi”.

MARINO E CIAMPINO - Sullo stato di salute dell’Almone, ma più che altro su cosa vi viene sversato dentro, ancora non si riesce a far luce. “Abbiamo chiesto di conoscere la situazione per quanto riguarda i depuratori che dovrebbero funzionare nella zona di Ciampino, e vorremmo cercare di capire anche come intende muoversi l’amministrazione. Perchè da quello che siamo riusciti  a capire c’ è sempre stata un po’ di opacità – valuta il Consigliere del M5S -  Vorremmo poi sapere, se Roma Capitale dispone della documentazione relativa anche ai comuni di Marino e di Ciampino. Comunque sia, qualora non l’avesse, poichè abbiamo bisogno di capire come funzionano questi impianti, ci muoveremo attraverso la nostra rete di attivisti presenti in quei territori”.

L'ESPOSTO  DEI CITTADINI - Ricordiamo che alcuni cittadini romani, hanno recentemente sottoscritto un esposto per denunciare le amministrazioni di Marino e di Ciampino che non avrebbero ottemperato alle loro richieste, dopo molti mesi, sui dati relativi all’inquinamento delle acque dell’Almone nei tratti di loro competenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi casi, sono 11 in totale nel Lazio. I dati Asl del 27 maggio

Torna su
RomaToday è in caricamento