San GiovanniToday

Mercato Metronio, al lavoro per il rilancio: entro il 2020 spazio a street food ed eventi

Nel complesso progettato da Morandi sono già iniziati i lavori per la messa in sicurezza. Presto anche il bando per la nuova progettazione. Lozzi (M5s): "Vogliamo portarlo al livello dei mercati europei"

Laboratori culinari, tavolini per lo street food ed una piccola piazza coperta per eventi. Il Mercato Metronio si avvia a conoscere una profonda trasformazione. L'edificio, progettato come l'adiacente multipiano dall'ingegner Riccardo Morandi, ha vissuto anni di grande difficoltà. 

Le condizioni attuali 

Oggi quasi la metà dei banchi, al piano terra, sono chiusi. Al primo piano invece, ci sono i piccoli box che un tempo ospitavano produttori e laboratori artigiani. Hanno tutti le saracinesche abbassate. E davanti l'ingresso di via Veio c'è anche un'area transennata. "L'orario di punta è va dalle 11 alle 14 in inverno e dalle 7 alle 11 d'estate" racconta AlessandroAlbanesi, presidente dell'Ags Mercato Metronio. Eppure non si vedono molti clienti. "Qui fino agli anni novanta c'era una grande concorrenza – spiega Antonio Cola titolare di una "salsamenteria" da circa cinquant'anni – a metà degli anni novanta l'esplosione dei centri commerciali ed il successivo arrivo dell'euro hanno progressimavente cambiato le cose". Il risultato è evidente. Il mercato ha bisogno di nuova linfa.

La prossima riqualificazione

"Abbiamo preso l'impegno di indire una gara per l'avvio dei lavori entro il prossimo anno – promette la presidente del Municipio VII Monica Lozzi – questo è un mercato importante e quindi va riqualificato. Visto che i dipartimenti stentavano a fare la progettazione, abbiamo deciso di provvedere noi". L'ente di prossimità ha infatti messo a bilancio 100mila euro. Serviranno a trovare il progettista interessato a ridisegnare l'area.

Gli interventi in corso

Intanto sono però iniziati altri lavori. "All'interno del mercato, dove c'è la vetrata, abbiamo ravvisato grosse infiltrazioni che hanno causato il distaccamento dell'intonaco e muffe. Stiamo quindi intervendo con dei fondi municipali per coibentare il soffitto e successivamente provvederemo a rivenciare le pareti – spiega l'assessore municipale alle attività produttive Piero Accoto – per questo abbiamo transennato un'area. Lì, tra l'altro, vorremmo venisse progettato una sorta di piazza coperta".

L'obiettivo: portarlo a livello dei mercati europei

L'obiettivo dell'amministrazione municipale è ambizioso. "Vogliamo rilanciare questo mercato, portandolo a livello di quelli che incontriamo negli altri paesi europei. Vogliamo quindi realizzare spazi di aggregazione in modo che non sia semplicemente un luogo dove andare a fare la spesa – chiarisce la presidente Lozzi – e visto che si tratta di un luogo centrale, puntiamo a stimolare anche i giovani a frequentare queste aree". Da qui l'idea di ridisegnarlo cercando di realizzarvi spazi per eventi culturali e la somministrazione.

La nuova funzione dei mercati

Anche in altri territori della Capitale si sta cercando di investire sulle aree mercatali. C'è chi lo fa una tantum, organizzando delle Notti Bianche, e c'è chi investe su eventi con una cadenza bisettimanale. "C'è una delibera, la numero 29 del 2018, che già consente ai mercati di restare aperti fino a tarda sera - ricorda l'assessore municipale Accoto - e noi vogliamo sfruttarla al massimo, ridisegnando spazi accoglienti, in grado di ospitare iniziative culinarie e culturali, in modo da attirare i cittadini che, troppo spesso, escono dagli appartamenti per rinchiudersi nei centri commerciali. Lo facciamo anche per gli studenti, italiani e stranieri, che magari vogliono apprezzare un complesso architettonico come quello e che oggi non possono farlo perchè è piuttosto degradato".

Gli interventi all'esterno ed il parcheggio

Obiettivi ambiziosi che, dal plateatico coperto, si spostando anche all'esterno. "Amplieremo il marciapede, inseriremo alberi, panchine e nuovi arredi urbani" promette l'assessore municipale. Per vedere questa trasformazione occorrerà avere un po' di pazienza. La previsione per ora è di chiudere i lavori entro il 2020. Contestualmente aprirà anche l'adiacente parcheggio multipiano, quasi quattrocento posti auto la cui gestione, però, sarà decisa dal Campidoglio. Il complesso progettato da Morandi in via Magna Grecia si appresta quindi a tornare ai vecchi fasti. Un traguardo da raggiungere in meno di due anni. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Dal cinegiornale Luce del movimento 5 Stelle...... A piazza Epiro sono due anni che c'è una voragine ma che intervenite? Ma è colpa del PD!!!

Notizie di oggi

  • Politica

    Sfalcio dell'erba e dei cespugli, dopo due anni assegnata la gara: il programma degli interventi sarà on line

  • Cronaca

    Studentessa americana trovata morta nel cortile condominiale, proseguono gli accertamenti

  • Politica

    Strisce blu a pagamento anche per i residenti: ecco le strade interessate dalla proposta M5s

  • Cronaca

    Violenza sessuale alla Romanina: arrestato secondo uomo, è stato riconosciuto dalla vittima e da sua madre

I più letti della settimana

  • Blocco traffico Roma, domenica primo stop. Niente auto nella fascia verde: fermi anche i Diesel euro 6

  • Referendum Atac, i risultati: quorum non raggiunto. Netta l'affermazione del sì

  • Incidente sulla Tuscolana: si aggrava il tragico bilancio, dopo Alessandro è morto anche l'amico Giordano

  • Raggi assolta, Di Maio esulta: "I giornalisti infimi sciacalli, cani da riporto di Mafia Capitale"

  • Violenza choc alla Romanina: in due molestano ragazza e picchiano la madre disabile

  • A terra e sanguinante in commissariato: il giallo di Massimiliano il "Brasiliano"

Torna su
RomaToday è in caricamento