San GiovanniToday

Concerto primo maggio: 36 arresti per spaccio a San Giovanni

Trentasei persone sono finite in manette ieri per spaccio di droga: i fermi sono avvenuti nel contesto del concertone tra la piazza e le vie vicine

Durante il concertone del Primo Maggio a San Giovanni sono state arrestate 36 persone per spaccio di droga. Centinaia di militari sono stati impiegati, oltre che in piazza San Giovanni e nelle vie limitrofe, anche nei luoghi di transito dei frequentatori della manifestazione. I militari si sono concentrati sul contrasto dello spaccio di stupefacenti: i pusher sono provenienti dalle più svariate regioni d’Italia tra cui la Calabria, la Basilicata, la Sicilia, la Lombardia, Puglia, la Campania ed il Lazio di età compresa tra i 17 ed i 37 anni. Centinaia le dosi di marijuana, hashish ed eroina che i Carabinieri hanno sequestrato trovate in possesso degli arrestati e mentre le cedevano a giovani acquirenti. Nel corso dell’attività 40 giovani, sorpresi a consumare droga, sono stati segnalati alle rispettive Prefetture di provenienza quali assuntori.

Anche durante la beatificazione ci sono stati diversi arresti che hanno riguardato le zone vicino piazza San Pietro: i fermati prendevano di mira i fedeli per derubarli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento