San GiovanniToday

Appio Latino: “Sgomberate il locale di via Amulio, è occupato dagli Ultras Lazio”

Il centrosinistra, su proposta del PD, ha presentato in Campidoglio ed in Municipio VII una mozione per chiedere di liberare lo spazio che risulta di proprietà dell’INAIL

Via Amulio 47.Foto Google Street

All’Appio Latino c’è un locale che fa discutere. Si trova al civico 47 di via Amulio, strada parallela a via di Acca Larentia. Un luogo simbolo della destra romana.

La mozione

In quello spazio, già sede degli Irriducibili, si riunisce il gruppo di tifo organizzato “Ultras Lazio”. Quel locale però è finito al centro di una mozione che il PD, con il supporto di alcuni consiglieri di centrosinistra, ha presentato sia in Campidoglio che in Municipio VII, nel cui territorio si trova il locale.

Nel dispositivo si chiede espressamente che sia “effettuato lo sgombero dei locali di via Amulio 47”. Intanto perchè quel locale “è di proprietà di INAIL, ente pubblico non economico, che gestisce il proprio patrimonio immobiliare con apposite graduatorie” hanno ricordato i consiglieri di centrosinitra. Ma “queste modalità di attribuzione - si legge sempre nel documento presto al voto in Aula Giulio Cesare ed a Cinecittà - non sono state rispettate per gli Irriducibili prima e per gli Ultras Lazio poi”.

Da Forza Nuova all'Ultras Lazio

Parlando esplicitamente di località occupati, i consiglieri che hanno firmato la mozione hanno ricordato che “l’occupazione era stata precedentemente portata avanti da appartenenti alla formazione neofascista denominata Forza Nuova che cedettero la struttura in modo illegale al gruppo capitanato dal defunto Piscitelli”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le motivazione per lo sgombero

Quell'occupazione, su cui Municipio e Campidoglio dovranno esprimersi , “reca danno alla cittadinanza ed espone al pericolo gli stessi abitanti" e d'altra parte è anche difficile da giustificare per "i commercianti che onestamente pagano canoni di affitto onerosi”. Per queste ragioni, ed anche in considerazione del fatto che "il gruppo occupante non persegue finalità in linea con i valori costituzionali, essendosi storicamente e recentemente esposto con manifestazioni di stampo neofasciste" viene chiesto all'amministrazione cittadina e locale d'impegnarsi per chiederne lo sgombero.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento